MA IL FREDDO HA EFFETTO SUI NOSTRI CAPELLI?

l freddo gelido è arrivato…non lasciamo che rovini le nostre chiome!

Ebbene sì, a compromettere la salute dei nostri capelli non sono solo il caldo, i raggi solari e la salsedine ma anche le basse temperature, il vento e altri agenti atmosferici.

Scopriamo insieme come prenderci cura dei capelli e sfoggiare una capigliatura sana anche durante la stagione invernale.

Capelli e Freddo

Gli sbalzi termici e l’umidità compromettono la fibra capillare così come anche l’aria eccessivamente secca, il riscaldamento degli ambienti e il continuo sfregamento su maglioni di lana, cappelli e sciarpe che elettrizzano le chiome.

Risultato? Capelli molto secchi che tendono a sfibrarsi più facilmente.

Cosa fare?

Proprio come faremmo con la nostra pelle, optiamo per prodotti con principi attivi idratanti prestando particolare attenzione alle punte, le più stressate e danneggiate da spazzole, phon, piastre e colorazioni.

Consigliamo l’applicazione di maschere o impacchi idratanti 1 o 2 volte a settimana e di effettuare non più di 2 o 3 lavaggi a settimana per evitare di seccare troppo i capelli e che il cuoio capelluto si infiammi causando prurito e rossori. «Meglio ancora se si opta per una linea naturale, che è più leggera. Ed essendo a base di tensioattivi delicati e non aggressivi per la cute, non ne indebolisce la struttura, rendendola ancora più permeabile»

Nemici Invisibili ma Molto Insidiosi

Durante la stagione invernale aumentano le polveri sottili a causa del riscaldamento, dannose sia per la pelle che per i capelli in quanto si depositano sulla testa rendendola più opaca e meno luminosa.

Un valido aiuto è dato dagli urban cosmetics che formano un effetto barriera contro gli agenti inquinanti. In commercio ormai ce ne sono tantissimi. La loro azione risulta molto efficace contro i radicali liberi prodotti dall’inquinamento: infatti contengono principi attivi naturali ricchi di antiossidanti. Inoltre, mantengono il capello idratato poiché trattengono l’acqua più a lungo.

Attenzione al Colore

Durante l’inverno le nostre chiome appaiono opache e spente.

L’eccessivo calore apre le cuticole e i capelli tendono a sbiadirsi più in fretta. Chiedete consiglio al vostro parrucchiere di fiducia che grazie ai pigmenti, agli intensificatori e ai lucidanti applicati dopo lo shampoo saprà come riaccendere le vostre chiome rendendole più splendenti che mai! In inverno l’aria è molto secca, sia al chiuso che all’aperto. Ciò è dovuto al fatto che più l’aria è fredda minore è il grado di umidità presente e, poiché il capello acquisisce umidità dall’ambiente esterno minore umidità porta a capelli più secchi.
Inoltre al diminuire della temperatura anche le ghiandole sebacee riducono la produzione di sebo rendendo il cuoio capelluto sensibile. Attenzione anche alla lana, di cui sono fatti molti cappelli, può provocare fastidiosi pruriti.

Quindi che fare?

  • Inserisci nella tua hair routine prodotti in grado di ripristinare e mantenere il giusto grado di idratazione del capello.
  • Usi spesso la piastra? Ricordati di utilizzare sempre prodotti che proteggano il capello dall’elevato calore.
  • Utilizza spazzole con setole in materiale naturale in grado di neutralizzare la carica termostatica.
  • Rimedio dell’ultimo minuto? La lacca! Distribuiscila su tutta la chioma elettrizzata e vedrai!
    https://donatoparrucchieri.com/prodotti/styling-and-finish/everywhere-london-lacca-eco-300-ml-lvdt/

Combatti l’umidità sui capelli in 5 passaggi

Con questo tempo l’umidità e la pioggia ti fanno imbizzarrire i capelli tipo Furia? Ecco come mettere l’impermeabile e l’ombrello anche alla chioma…
La frase più googlata d’inverno dalle donne? “Rimedi contro l’umidità sui capelli”. Ok, l’hai digitata anche tu. L’umidità non risparmia nessuna chioma. Tantomeno la tua. Se non puoi vincerla, puoi quantomeno combatterla a partire dai consigli giusti.

1 LA TUA LOTTA ALL’UMIDITÀ PARTE DALLO SHAMPOO

L’umidità del clima è come se bagnasse i capelli, rendendoli gonfi e crespi oppure piatti e pesanti. «Un capello mosso tende più facilmente a incresparsi con l’umidità, perdendo la piega. Uno liscio al contrario si può appesantire». «Ma l’umidità è principalmente nemica dei capelli sottili. Il capello grosso ne sente meno la problematica e mantiene di più la piega». L’umidità agisce infatti sulla cuticola, lo strato più esterno, penetrando all’interno della struttura e allargandone le squame: da qui il crespo.

Per donare disciplina quindi è fondamentale partire dallo shampoo e dal balsamo giusti, mirati in base alla propria tipologia di capello. ( come già detto prima)«Meglio ancora se si opta per una linea naturale, che è più leggera. Ed essendo a base di tensioattivi delicati e non aggressivi per la cute, non ne indebolisce la struttura, rendendola ancora più permeabile».

2 NON È SOLO COLPA DELL’UMIDITÀ

L’umidità contribuisce ad appesantire i capelli. Ma ad incidere è anche lo smog, o comunque la combinazione dei due. Ricapitolando: se lavaggi troppo aggressivi possono indebolire i capelli, liberare cute e lunghezze da smog e impurità è invece molto importante per mantenerli in buona salute. Le particelle inquinanti agiscono infatti sulla fibra capillare, sollevando le squame e rendendo i capelli spenti e opachi.
«Io consiglio sempre di lavare i capelli qualche volta in più, affinché la cute respiri, piuttosto che qualche volta in meno, rischiando di avere una chioma pesante e soffocare la cute sotto uno strato di sporco o di grasso. In questo modo si finisce non solo per rovinare i capelli, ma anche provocarne la caduta».

Fallo con uno shampoo PURIFY che abbia proprietà purificanti, ma al contempo un forte potere antiossidante come lo shampoo S1 purify di NAPURA o lo shampoo purifying di TRISKEL, uno shampoo micellare che attrae sporco e sostanze inquinanti, che depositandosi, rovinano i capelli. E inoltre neutralizza gli effetti negativi di un’acqua particolarmente calcarea. Alternalo ad uno shampoo scrub come shampoo relaxing di TRISKEL, che rinfresca il cuoio capelluto e rimuove i residui di smog, mantenendo i capelli più leggeri, a lungo.

3 LO STYLING PUO’ AIUTARE O NO  DALL’UMIDITÀ?

«Lo styling è sempre consigliato, perché aiuta a dare forma al capello e struttura alla fibra. Non mettere niente vuol dire invece avere un capello “lento”, che tende ad appiccicarsi e a sporcarsi più velocemente».
Vaporizza sui capelli umidi uno spray termo protettivo come lo spray THERMAL DEFENCE della linea OSMO che fissa lo styling, conferendo volume, senza appesantire.  Contrariamente a quanto si pensa, anche le piastre possono essere uno strumento efficace nella lotta contro il crespo.
Insomma, la piega rimarrà liscia e luminosa anche quando pioggia e umidità torneranno a fare capolino, scongiurando l’odiato effetto crespo.

4 METTERE SEMPRE UN OLIO NUTRIENTE

Hai paura che i prodotti tipo cristalli liquidi o sieri appesantiscano i capelli? Sbagli. «Dipende su che tipo di capello li usi. Sicuramente su quelli corti, dove non c’è una lunghezza adeguata su cui distribuirli, li eviterei. Ma i capelli lunghi dalle spalle in giù, seppur sottili, hanno bisogno di idratazione, per evitare che le squame si sollevino con l’umidità».
Se sei fan dei classici semi di lino dalla texture corposa, opta per Alfaparf semi di lino sublime cristalli liquidi The original, a base di un complesso di vitamine A,E,F che illumina i capelli e li protegge dalle aggressioni esterne. Insomma, se alla fine dello styling hai ancora l’impressione che manchi qualcosa, è vero: probabilmente ti manca ancora qualche goccia di olio nutriente. Che inoltre, grazie al suo potere sigillante sul fusto dei capelli, li riveste di uno “scudo” che li rende meno permeabili, e quindi meno inclini a “imbizzarrirsi” per colpa del meteo.

5 NON SOTTOVALUTARE LO SHAMPOO SECCO… AL BISOGNO

Vai di fretta e non hai tempo per lavarli? Aggiungi lo shampoo secco alla tua hair care. «Quelli di nuova generazione ormai sono delle micro-polveri molto leggere, che servono a texturizzare il capello e ad aumentare la durata dello styling, oltre ad asciugare la cute e mantenere la chioma pulita più a lungo».
Se le tue giornate non finiscono mai, tienine uno in travel size sempre in borsa. Potrai usarlo per un ritocco on the go, quando cominci a sentire le radici grasse e le lunghezze pesanti. Prova quello  OSMO DRY SHAMPOO per aggiungere un tocco extra di volume e brillantezza alla chioma.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: